496 visitatori e 2 utenti online

Fortunatamente la sfida di ieri tra il Torino e Bologna non è stata messa sul piano dell'agonismo esagerato, ma nonostante tutto non è positiva, anzi, la prova del direttore di gara Davide Ghersini della sezione di Genova. Al contrario le scelte dei collaboratori di gara risultano essere nella stragrande maggioranza dei casi irreprensibili (forse un paio di decisioni controverse, come il fallo non segnalato su Acquah ad inizio ripresa).

 

Non c'è molto da dire nella direzione di gara dell'arbitro Angelo Cervellera di Taranto, le cui decisioni non hanno influito, tutto sommato, sull'esito dell'incontro disputato ieri. E' una buona notizia, perché i precedenti con lui, specialmente nell'ignorare situazioni tutt'altro che dubbie in area di rigore (anche contro l'Atalanta lo scorso anno), in passato il Toro non si era mai trovato bene.

 

A incominciare una rubrica dopo la quarta sconfitta nelle ultime sei partite, senza alcuna vittoria, di mezzo, criticando l'arbitro, vien quasi fastidio, non è stato lui la causa di tale risultato né di quelli che hanno preceduto questo periodo imbarazzante, è anche vero che il fischietto di Pistoia, ieri, soprattutto nel primo tempo, ha mostrato una certa ostilità nei confronti dei colori granata.

 

L'arbitro Paolo Silvio Mazzoleni, fischietto di Bergamo, non si smentisce mai, dirigere una partita evidentemente non fa per lui e lo dimostra l'attuale andamento nella classifica dei migliori direttori di gara in serie A per votazione che lo colloca, miseramente, agli ultimissimi posti. Un po' poco per un arbitro scelto anche per dirigere gare internazionali.

 

Continua la striscia positiva del Torino in casa con il direttore di gara Gervasoni, anche se il suo arbitraggio si è mostrato a conti fatti totalmente insufficiente, per via di certe decisioni controverse nella distribuzione dei cartellini gialli o nella scelta sull'entità dei falli da sanzionare (almeno in questa gara non ha annullato una rete regolare ai granata così come accaduto a Palermo lo scorso anno).

 

Non è che ci sia da recriminare molto nella direzione di gara di Carmine Russo, con cui il Torino non è fortunato considerando le tre sconfitte patite sui campi lontano dal Piemonte nelle quattro sfide complessive. Anzi, l'unica scelta su cui si può approcciare ad una discussione è sul calcio di rigore concesso a Maxi Lopez.

 

Alla fine, per nostra fortuna, il Torino ha raccolto ugualmente i tre punti che valgono il terzo posto solitario in campionato a due punti dalle capoliste ed il proseguo delle vittorie interne che al momento sono l'unico risultato conosciuto dai granata nelle partite disputate allo stadio Olimpico tra campionato e Coppa Italia.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 6 di 22
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB