242 visitatori online
Banner
Approfondimenti
Gigi Radice malato di Alzheimer
 E-mail

Dopo la splendida notizia di Emiliano Mondonico che è riuscito a tornare alla vita sconfiggendo un tumore all’intestino, conquistando di nuovo una panchina di serie A (il Novara), ne è arrivata un’altra non altrettanto positiva all’orecchio della nostra redazione. Gigi Radice, l'unico allenatore capace di far vincere lo scudetto al Toro dopo la tragedia di Superga, è malato di Alzheimer. Se il Mondo ha avuto la fortuna di sconfiggere uno dei nemici più terribili dell’umanità, è impossibile sperare di veder l’ex tecnico granata avere la meglio sul morbo che affligge circa 800.000 persone in Italia (26,6 milioni nel Mondo, secondo uno studio della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora, USA, ndr).

 

Il tormentone del mercato granata, ora che si è chiuso quello legato ai giocatori, è più legato al nome del nuovo ds che ad altro. Sempre che a fine stagione Urbano Cairo voglia cambiare, beninteso. Perché in questi giorni di voci incontrollate il presidente non è intervenuto per smentire nulla e così il gioco può andare avanti.

 

Il Torno, dopo aver dominato per cinque mesi il campionato di serie B, ha perso la leadership dopo il parteggio a reti bianche di Varese, scavalcato da Sassuolo e Pescara. Ora la formazione di Zdenek Zeman è distante soltanto un punto, mentre quella di Fulvio Pea è già stata raggiunta dopo la vittoria contro il Vicenza, ma entrambe devono ancora recuperare le gare in trasferta contro Reggina e Ascoli. Dunque, per assurdo, il divario tra i granata e le altre due squadre aumenterà in caso di vittoria: +4 il Pescara, +3 il Sassuolo. Ciò nonostante non c’è da preoccuparsi, parola di Enrico Annoni: “Il Toro ha le capacità per tornare ad essere quello delle prime dieci giornate quando conquistò 26 punti – ha detto “Tarzan” a Tuttomercatoweb -. Sta alla bravura di mister Ventura farle riemergere e non ho dubbi: perché Ventura è un allenatore navigato, di esperienza, con carisma e personalità e riuscirà a risollevare la squadra. Ora il problema è il cinismo sotto porta, ma in difesa i granata non sono messi male. Non per niente hanno la miglior difesa del torneo. Di solito chi subisce meno reti di tutti o vince il campionato o comunque sale in serie A. E questo è già un punto di partenza molto importante”.

 

Osarimen “Giulio” Ebagua ha cambiato aria. A Torino dopo l’arrivo di Meggiorini e Pasquato non c’era più posto per lui e allora ha preferito fare il salto di qualità ed accettare le avances del Catania. In realtà il suo viaggio in Sicilia gli è stato quasi imposto visto che l’amministratore delegato azzurro Lo Monaco aveva già trovato l’accordo milionario con il suo amico Urbano Cairo per portare sotto l’Etna Rolando Bianchi. Ma quando l’attaccante tramite il suo fratello-procuratore ha fatto sapere di apprendere con sorpresa di essere finito improvvisamente sul mercato, il patron granata ha dovuto porre rimedio per non essere linciato pubblicamente in piazza, ha dovuto intervenire d’urgenza e ha cercato di rimediare proponendo in cambio al suo amico dirigente l’ex attaccante del Varese. “Sono stato io a proporlo a Lo Monaco” ha rivelato lo stesso Cairo nei giorni scorsi.

 

Il glorioso Torino di Emiliano Mondonico annoverava tra i pali quel Luca Marchegiani che arrivò anche alla Nazionale e successivamente alla Lazio. Un duo che ha messo la firma sui più belli ultimi anni del Toro in Serie A, quello che stazionava stabilmente in vetta alla classifica di Serie A e faceva la voce grossa anche nella fu Coppa Uefa; quella dell'ormai celebre sedia alzata al cielo dall'attuale mister del Novara e dell'ultimo trofeo finito nella bacheca di Via Arcivescovado: la Coppa Italia sudata tra i mille torti arbitrali contro la Roma del principe Giannini. Dopo lunghi anni Marchegiani e Mondonico si sono ritrovati anche a livello mediatico durante il dopopartita di Novara-Cagliari.

 

Alessandro Rosina è andato via da Torino come un fenomeno del pallone, pagato a peso d'oro dallo Zenit San Pietroburgo e in gol all'esordio addirittura con il destro, non proprio la specialità della casa. Ma dopo un periodo di alterne fortune, il destino dell'ex capitano del Toro ha subito un improvviso rallentamento, finendo in un cono d'ombra dal quale non è mai più riapparsa la luce.

 

Andrea Masiello è il nuovo protagonista degli interrogatori inerenti alla spinosa questione del calcio scommesse. Molte le partite del Bari finite sotto l'occhio del ciclone e nuovi nomi sono stati aggiunti nel libro degli indagati. A tremare è anche il Toro che tra le sue fila annovera quell'Alessandro Parisi che durante le vacanze invernali era stato inserito come possibile protagonista di una combine nella partita Bari-Roma.

 

Noi di Info Toro in settimana l'avevamo detto: lo spogliatoio del Toro è il vero cardine dell'eccellente campionato che ha portato i granata a stazionare stabilmente tra le nobili zone della cadetteria. I risultati sono sempre figli dell'animo positivo, della perseveranza, della personalità, della tecnica del collettivo, ma prima di ogni altra cosa: dell'unione di intenti che deve animare l'intera squadra. Così è iniziata la stagione del Toro e così sta continuando. La truppa allenata da Giampiero Ventura ha trovato un degno conducator nel tecnico ligure, ma se i ragazzi tra loro non legano, le radici per formare un albero solido non attecchiscono a terra, e prima della fine del campionato l'arbusto piantato per eccellere in altezza, crollerebbe inesorabilmente a terra.

 

Il rinvio della gara contro il Brescia è sicuramente positivo considerando la sorte analoga delle gare di Pescara e Sassuolo. Ma questo non deve nascondere ciò che si sta rivelando come una serie di problematiche difficilmente risolvibili, e soprattutto, sottolineando come in Italia le cose funzionino sempre allo stesso modo a prescindere dal contesto, mai affrontate prima che il danno venga fatto. Prevenire è meglio che curare? Nel Bel Paese funziona solo negli spot pubblicitari.

 
Pagina 282 di 288
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB