489 visitatori e 2 utenti online
Banner

Alla fine, come sempre, la montagna partorisce il classico topolino. L’atteso incontro programmatico sul futuro del Torino si conclude con un reciproco venirsi incontro, tra presidente e allenatore, che pare accontentare entrambe le parti in causa e permette alla tifoseria un relativo sospiro di sollievo.

 
Visto da Est - Il bivio
 E-mail

La sosta per le nazionali cade al momento giusto. E’ vero che molti granata saranno impegnati con le proprie rappresentative, ma la nazionale per molti è un piacevole diversivo che permette comunque di staccare la spina, a livello psicologico, dalle tensioni del campionato. Questo permetterà al gruppo di ricaricare le batterie in vista dello sprint finale della stagione.

 

Capolinea. L’avventura europea è terminata, con qualche rimpianto perché qual cosina in più si poteva, forse, ancora fare, ma con l’orgoglio di chi sa, alla prima partecipazione a questa competizione ( l’ultima volta si chiamava ancora Coppa UEFA), di avere fatto un ottima figura e aver raccolto parecchi applausi. La consapevolezza, insomma, di avere stupito.

 
Visto da Est - Una notte da Toro
 E-mail

Alla fine è arrivato il giorno, quello della sfida più attesa, il prototipo del momento da Toro: quando ti sei complicato la vita da solo, regalando sei punti in campionato ( nel senso di non avere neppure provato a raggranellarne qualcuno: non giocando proprio a Udine e schierando le seconde/terze linee contro la Lazio) solo per preparare al meglio una sfida che, puntualmente hai incasinato sbagliando tutto quello che si poteva sbagliare.

 

E’ mancata l’impresa, la campagna di Russia non è andata come si sperava. E’ stata pagata a caro prezzo la mancanza di esperienza a livello internazionale (e non solo) di tutta la squadra. Il culmine è senza dubbio la doppia ingenuità di Benassi, che rischia di rivelarsi un macigno insormontabile sul passaggio del turno, in quanto concausa determinante del risultato finale di due a zero.

 
Visto da Est - Il Cuore oltre lo Zenit
 E-mail

La scorsa settimana si era probabilmente parlato un po’ troppo dello Zenit e troppo poco dell’Udinese. Avevamo sottolineato come questo fosse un errore da evitare, così non è stato, ma, tutto sommato, non ci si può neppure troppo lamentare. Chiunque avrebbe messo la firma su un filotto di dodici partite prima di cadere.

 

Finalmente una settimana tranquilla, senza assilli di classifica o partite ogni tre giorni, utile per ritemprare la squadra in vista della nuova maratona: tra Udine e San Pietroburgo passando per Parma con scalo a Torino per affrontare la Lazio. Utile per il gruppo, un po’ meno per il cronista che deve trovare argomenti da sviscerare, ecco che, in mezzo alla bonaccia di inizio marzo, a risaltare sono i due gol messi a segno dal capitano.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 10 di 30
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB