237 visitatori online
Banner
Visto da Est - Giochi... Preziosi
 E-mail

Non c'era, Sinisa Mihajlovic, nel 2009 e come lui non c'erano neppure gli attuali componenti della rosa granata. All'epoca dei fatti, poco più che adolescenti. Per loro sarebbe una partita di fine stagione come tante altre, non fosse per la necessità di rimediare all'inconsistente prestazione fornita con il Napoli.

 
Visto da Est - Un derby da Toro
 E-mail

Il derby per dare ancora un senso alla stagione, dopo tanti (troppi) obiettivi mancati. Per avere qualcosa da ricordare in una stagione anonima, che si chiuderà, nel migliore dei casi, con un laconico nono posto. Malinconicamente in media Cairo, nonostante il pieno di speranze estive (Europa, record di punti ecc…).

 

Cinque risultati utili consecutivi. Non è la prima volta in stagione. La novità sta nel fatto che, a fronte di tre pareggi interni, le due vittorie si sono materializzate fuori casa. Vero che i tre pari casalinghi hanno tutti il retrogusto amaro della vittoria mancata, mentre i due successi esterni sono giunti al termine di sfide con avversari privi di stimoli particolari.

 

Nell'attesa di sapere quale sarà il destino del Gallo, le prime mosse di mercato del Torino, appaiono sin sorprendenti. A memoria non era mai accaduto, in era Cairota, che venissero conclusi 2 barra 3 acquisti, in vista della prossima stagione, addirittura a marzo. E se il “barra tre” si riferisce alla riscoperta improvvisa di un prodotto del vivaio (Bonifazi) sulla cui esplosione, non molti avrebbero scommesso (almeno non in tempi così brevi), il due si riferisce, invece ad acquisti “veri“.

 

Dieci delle ultime sedici reti realizzate dal Torino portano la sua firma. Un terzo del totale, contro un’incidenza, su scala stagionale del 41%. Evidente come il Torino, nel periodo di difficoltà si sia aggrappato al suo totem. Ma sono i numeri assoluti a fare sensazione. Con ancora undici gare a disposizione, Belotti ha già eguagliato il record di Immobile, il quale con la rete realizzata al Parma, alla penultima giornata della stagione 2013/14 aveva a sua volta scavalcato due autentici mostri sacri come Pulici e Graziani (stagioni 1975/76 e 1976/77), fermi entrambi a quota 21.

 
Visto da Est - La Terra del Non
 E-mail

18 maggio 2014. Minuto 94 di Fiorentina Torino. Crepuscolo di una partita da vincere a tutti i costi, al tramonto della miglior stagione del Toro targato Cairo. Dal dischetto, per un rigore che vale la storia ed il ritorno in Europa dopo più di un ventennio, si presenta un Cerci con uno score (dagli undici metri) ancora immacolato.

 

Si è chiuso, finalmente, il mercato invernale. Sessione che, storicamente, al Torino serve quasi esclusivamente ad abbassare la “pressione”, ovvero a diminuire l'incidenza degli ingaggi sul bilancio. Missione compiuta: sono partiti ingaggi pesanti come quelli di Bovo e Vives, a cui si aggiungono il prestito di Aramu e la cessione di Martinez, controbilanciati da quello pesante di Iturbe e da quello, piuttosto leggero, di Carlao.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 30
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB