486 visitatori e 2 utenti online
Banner

Il Torino comincia molto bene il suo campionato di Serie B, andando a vincere in rimonta in un campo non facilissimo ma nemmeno incredibilmente difficile da espugnare. Anche considerando la quasi assenza dei tifosi dell'Ascoli a fronte invece di una folta presenza di sostenitori granata, quasi come se si giocasse in casa, anche se alla fine così non era.

 

Come già dissi nell'articolo della settimana scorsa, l'obiettivo della Coppa Italia è stato raggiunto con la vittoria sul Lumezzane. Consideravo allora la gara contro il Siena un banco di prova inutile così come la considero tale ora. E' inutile piangere per l'eliminazione contro una squadra di Serie A, si fosse anche riusciti a passare, con il Cagliari sarebbero con ogni probabilità stati dolori, e fors'anche figuracce.

 

Chi, per vari motivi, non ha seguito l'incontro, può pensare ad un brutto calcio espresso in campo o chiedersi il motivo per cui la gara disputata in casa dei granata sia terminata "solamente" con il punteggio di 1-0.

 

Non volendo giustificare o condannare in alcun modo il Presidente Cairo, vorrei analizzare con Voi quello che è ormai un fenomeno diffuso nell'ambito dei mercati del calcio moderno: il prestito con diritto di riscatto. E' una formula non ancora utilizzata in molte dottrine calcistiche europee, ma nel BelPaese è ormai usanza conclamata. Oltretutto abbraccia appieno la filosofia del fair play finanziario, con lo scopo di ridurre i costi per una migliore gestione economica.

 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 Succ. > Fine >>
Pagina 17 di 17
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB