246 visitatori online
Banner

Erano tre punti fondamentali per la corsa ai playoff del campionato Primavera, ma il Toro non aveva fatto i conti con l'orgoglio dell'Udinese che ha meritato il punto, anche se è arrivato soltanto nel finale approfittando di un eccessivo rilassamento da parte della squadra di Coppitelli. E dire che invece non ce ne sarebbe stata necessità perché i bianconeri già nella prima frazione avevano fatto capire di essere in giornata tenendo bene il campo e sfiorando il vantaggio prima che il Toro si scuotesse e riorganizzasse trovando il vantaggio con D'Alena che si è procurato il rigore (netto) e lo ha pure trasformato.

 
CAMPIONATO - 25° giornata - Campo sportivo Comunale - Vajont (PN), ore 14.30
UDINESE-TORINO 1-1 (0-1)
Marcatori: pt 33' rig. D'Alena, 38' Djoulou.
Udinese: Crespi, Vedova, Ermacora, Bovolon, Vasko, Parpinel, Armenakas, Halilovic, Djoulou, Varesanovic, Variola. A disposizione: Vidizzoni, Pieve, Pjetri, Sarda, Brunetti, Benedetti, Nicoloso, Paoluzzi. Allenatore: Mattiussi.
Torino: Savatovic; Tofanari, Auriletto, Rivoira, Giraudo; D’Alena, Rossetti; Traoré (36' pt Oukhadda), Bortoletti (19' st Tobaldo), Piscopo; De Luca (33' st Friedenlieb). A disposizione: Reinaudo, Buongiorno, Mele, Luise, Remacle, Gjuci, Millico, Zanellati. Allenatore: Coppitelli
Arbitro: Candeo di Este.

Note: ammoniti Halilovic, Oukhadda. Recupero 0', 2'.

 

Terza partita da titolare per il granata Guerini con la nazionale under 15 al Torneo delle Nazioni, e questa volta il centrocampista di casa Toro va in gol contro gli Emirati Arabi aprendo subito le marcature, gara poi chiusa nella ripresa. Purtroppo, nell'altro incontro, il Portogallo schiera le riserve e il Giappone vince conquistando la seconda posizione nel girone. L'Italia esce dalla lotta per il titolo, tornerà in campo domani per le semifinali dal quinto all'ottavo posto contro la Croazia.

 

Il campionato Primavera volge al termine, ed il Torino di Federico Coppitelli, se vorrà ancora covare speranze di secondo posto e di conseguenza l'accesso diretto alle final four scudetto, non potrà prescindere dal successo in cade dell'Udinese, formazione sempre ostica quando si tratta di giocare davanti al proprio pubblico.

 

Dopo il ko nel primo turno contro il Portogallo, l'Italia U15 di Antonio Rocca impatta nella seconda sfida contro il Giappone recuperando la gara in pieno recupero, mantenendo vive le speranze di qualificazione. Che passeranno, oltre a dover battere gli Emirati Arabi, anche attendendo il risultato delle altre, con il Giappone che giocherà contro la già qualificata Portogallo senza dimenticare le migliori seconde negli altri gironi. In campo per gli azzurrini, di nuovo dall'inizio, il granata Guerini.

 

Comincia maluccio  il quattordicesimo Torneo delle Nazioni per l'Italia under 15 di Antonio Rocca, sconfitta per 2-0 dai pari età del Portogallo. Con una rete per tempo, i portoghesi si sono portati a casa i primi tre punti della competizione, anche se c'è il rammarico per un risultato bugiardo con gli azzurri costretti a giocare in dieci per l'espulsione ad inizio ripresa di Dimarco. Nell'Italia, in campo il granata Guerini per tutto il primo tempo.

 

Con la Primavera ancora intenta a conquistarsi un posto nei play off scudetto oppure direttamente alla fase finale (ben difficile questo ultimo traguardo a due giornate dal termine ed un calendario sfavorevole), tra le altre compagini giovanili, accedono direttamente alla fase finale la Berretti di Roberto Fogli e gli under 17 di Marco Sesia, con gli under 16 (in modo rocambolesco) e gli under 15 già eliminati.

 

Non è bastata una cavalcata importante ai ragazzi di Omar Nordi, che per un certo punto del campionato si sono trovati anche in vetta. Nell'ultima sfida contro il Genoa, i granata hanno perso in rimonta con due reti segnate negli ultimi tre minuti venendo scavalcati pure dalla Sampdoria, che si prende il quinto posto disponibile per raggiungere i play off scudetto. Una beffa tremenda, ma frutto di un brutto calo dopo aver raggiunto il primo posto e gettato via punti assurdi contro le ultime della classe.

 

Peggio di così, dopo le figuracce rimediate pure nei tornei pasquali, non poteva chiudere la formazione di Andrea Menghini, battuta in casa con un sonoro 4-0 dal Genoa. Ai fini della classifica, va comunque bene ai granata il contemporaneo ko interno della Fiorentina contro il Novara, che con questo risultato va ai play off. Il Toro chiude dunque al settimo posto in campionato.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 3 di 362
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB