230 visitatori e 1 utente online

Dimostra grande corretteza e umiltà (o pretattica), il tecnico dello Zenit Villas Boas nella conferenza stampa prepartita: "Le possibilità di passare il turno sono al 50%, anche se partiamo con un risultato di vantaggio di tutto rispetto. Loro sanno come giochiamo, fanno un buon calcio e faranno di tutto per ribaltare la situazione. Di certo partiranno per attaccarci sin da subito".

 

Ieri abbiamo indicato i precedenti storici in cui il Torino è riuscito a ribaltare il punteggio negativo dopo la partita di andata giocata in trasferta. Non è mai accaduto che una squadra granata, di Torino ovviamente, sia partita con uno svantaggio simile, ma l'impresa è già riuscita ad altre compagini italiane nelle varie competizioni europee.

 
Jug arbitro di Torino-Zenit
 E-mail

Il direttore di gara sloveno Matej Jug è stato scelto per dirigere la sfida di giovedì sera tra il Torino e lo Zenit, in programma alle ore 21.05 allo stadio Olimpico, valida per il ritorno degli ottavi di finale dell'Europa League. Jug sarà coadiuvato dai primi assistenti Zunic e Ul, dal quarto uomo Rojko e dai giudici di porta Zganek e Balazic.

 

Altro anticipo per lo Zenit San Pietroburgo in campionato, anche se in questo caso le cose non vanno benissimo perché contro il Torpedo Mosca, dopo l'iniziale vantaggio siglato dal brasiliano Hulk, si è visto rimontare negli ultimi minuti abbandonando l'idea dei tre punti. Poco turnover per Villas Boas, che ha risparmiato solo Danny. Problemi fisici per Shatov, a rischio per la trasferta di giovedì.

 

Si è conclusa l'andata degli ottavi di finale dell'Europa League. Come il Torino, a rischiare l'eliminazione anche l'Inter che cede 3-1 in casa del Wolfsburg. Stesso risultato, ma all'attivo, per il Napoli con la Dinamo Mosca, impattano Fiorentina e Roma. Unico successo in trasferta dei detentori del Siviglia nel derby iberico contro il Villareal. Tra una settimana il ritorno di tutte le partite.

 

La sognava diversa questa sfida allo Zenit, Kamil Glik. Ora però lui come il resto della squadra, è chiamato ad un’impresa: “Fino a quando siamo stati undici contro undici abbiamo tenuto bene il campo. Il rosso a Benassi ha fatto saltare tutti i nostri piani”.

 

Mimmo Criscito ha sentito profumo di derby, castigando il Toro: "Sono felice del gol – ha detto a Mediaset Premium - ma ancora di più di questa vittoria. Giocavamo contro un Torino in grande forma, dopo meno di 30 minuti è stato espulso Benassi e per noi è stato tutto più facile, abbiamo giocatori di grande qualità. E’ solo un peccato non aver fatto un altro gol. Ora andiamo a Torino non per difenderci, li abbiamo pressati sempre e questa è stata la chiave della partita”.

 

Il Torino di Giampiero Ventura aprirà gli ottavi di finale di Europa League con l'anticipo delle 18, successivamente sarà la volta dell'Inter, in casa di un pericoloso Wolfsburg, mentre alle 21,05 toccherà al derby Fiorentina-Roma ed al Napoli con la Dinamo Mosca. In programma anche il derby iberico tra Villareal e Siviglia. Completano il quadro Everton-Dinamo Kiev, Bruges-Besiktas e Dnipro-Ajax. Partita, quest'ultima, che i tifosi granata seguono con una certa attenzione.

 

Le tante assenze di formazione mettono l'allievo di Mourinho nelle condizioni di dover schierare un undici piuttosto scontato, anche se forte in ogni reparto. Una squadra, quella russa, che in stagione, in casa nelle coppe europee, ha subito solamente due reti, quelle contro il Bayern Leverkusen, unico ko interno di tutta la stagione per un gruppo che davanti al proprio pubblico riesce ad esprimere il calcio migliore.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 2 di 19
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB