191 visitatori online

A Bilbao da avversario ha già giocato quando vestiva la maglia del Valencia, ma per Emiliano Moretti questa è un’esperienza nuova: “Lo stadio è bellissimo, abbiamo una gran voglia di giocare anche se sarà una partita complicata. Scenderemo in campo con voglia, nonostante sappiamo quanto siano forti. Lo spirito è quello giusto, la squadra sa cosa fare”.

 

Giampiero Ventura sa di giocarsi molto nella serata del San Mamès, soprattutto perché il Toro viene da un ottimo momento: “Non sarà facile visto quello che è successo all’andata, ma siamo qui per giocarcela. Per farlo non dobbiamo commettere ingenuità come quella sul primo gol loro. Sono forti, ma se facciamo le cose per bene abbiamo dimostrato di potercela fare. Loro partono dal vantaggio dell'andata e da uno stadio che incute rispetto, ma questa è una verifica della personalità e della mentalità”.

 

Ernesto Valverde attende con fiducia la sfida do domani sera contro il Toro: “Noi siamo tornati alla vittoria in campionato, loro hanno ottenuto un buon pareggio a Firenze e hanno un modulo collaudato, sanno contrattaccare al meglio e sicuramente non mollano. In più con la Fiorentina non c’erano Glik, El Kaddouri e Martinez  che quindi arriveranno riposati. Non mi aspetto che cambino molto nella formazione di partenza, sarà così anche per noi”.

 

Saranno diciotto i calciatori del Torino che prenderanno parte alla trasferta di domani sera contro l'Atletico Bilbao, partita valida per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League. Assenti, oltre a coloro esclusi dalla Lista UEFA, Masiello in difesa, Benassi, squalificato, a centrocampo e Barreto davanti.

 

E' stato scelto il direttore di gara che arbitrerà la sfida di giovedì sera, ore 21.05 come da regolamento Europa League, tra l'Atletico Bilbao ed il Torino di Giampiero Ventura. Si tratta del fischietto verde israeliano Liran Liany, che sarà coadiuvato dai primi assistenti Bitton e Bornshtein, dal quarto ufficiale Krasikow e dai giudici di porta Yefet e Grinfeeld.

 
Aduriz regala i tra punti al Bilbao
 E-mail

Il pareggio di giovedì scorso contro il Torino ha rivitalizzato la squadra di Valverde che ora vince nuovamente anche in campionato grazie, neanche a dirlo, ad un gol del suo bomber Aduriz, assente nella trasferta piemontese. Una rete provvidenziale, in mischia, che arriva a quattro minuti dal novantesimo che permette di scavalcare gli avversari e portarsi così ad una distanza di otto punti dalla zona retrocessione, in posizione decisamente più tranquilla di classifica.

 

Tutti pareggi per le squadre italiane coinvolte, solamente il Napoli vince e ipoteca il passaggio del turno con il 4-0 in casa del Trabzonspor. Come il Torino rischia la Roma, che dopo essersi vista distruggere letteralmente piazza di Spagna dagli olandesi impatta con il Feyenoord. Fiorentina eroica in casa del Tottenham. Bene il Bruges, che in casa dell'Aalborg vince per 3-1. Passo avanti dell'Everton, poker a domicilio allo Young Boys.

 

Maxi Lopez alla vigilia aveva chiesto un gol per timbrare il cartellino in Europa League. Ne sono arrivati due anche se non sono valsi la vittoria, ma non recrimina: “E’ stato un peccato perché abbiamo giocato molto bene. Ora dovremo andare in Spagna per cercare di vincere. Noi ci crediamo. Non ho paura del loro stadio,  altrimenti non dovrei nemmeno entrarci”.

 

 

Kamil Glik non si spaventa per nulla e da buon capitano guarda già avanti: “Hanno fatto due gol su nostri errori e comunque avremmo meritato qualcosa in più. Ora andiamo in Spagna per provare a vincere e passare il turno”. Poi analizza quello che non ha funzionato dietro: “Sul primo gol ci siamo fatti infilare per colpa nostra, sull’altro gol e sulla traversa non siamo rimasti concentrati su due calci piazzati e in Europa questi errori li paghi”.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 5 di 19
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB