389 visitatori online
Banner

A distanza di tanti anni il ricordo è ancora vivo e la ferita aperta. La retrocessione del Toro in serie B e la rottura di un gemellaggio storico come quello fra i granata ed i rossoblù. In quella maledetta domenica capitò di tutto e di più e ad uscirne con le ossa rotta fu il Torino. Le due squadre in questi anni si sono incontrate ancora diverse volte, ma stavolta la sfida assume un sapore particolare e diverso, perché le parti si sono invertite e tante sono le similitudini di quella partita giocata nel 2009.

Il Genoa che lotta per non retrocedere, penultima in casa contro il Toro e poi l’ultima contro la Roma. Proprio come accadde ai granata che sancirono la caduta in B proprio a Roma, dopo la confitta casalinga contro il Grifone. Tra i tanti giocatori che non dimenticano quella giornata c’è il capitano Rolando Bianchi che oggi parla attraverso le pagine di Tuttosport e La Stampa. Sempre molto pulito, schietto e sincero Rolly, ammette che quella fu una gara strana, molto particolare.

“Loro giocarono alla morte, giustamente non ci regalarono nulla. Bisogna fare lo stesso. La partita col Genoa segnò non solo il futuro del Toro ma anche una parte importante della mia carriera. Tre anni di B mi hanno condizionato, non lo nego. Per fortuna sono entrato nel cuore dei tifosi granata, gioia impagabile. Noi giocammo al massimo, almeno ci provammo. Loro pure, con l’atteggiamento giusto. Quello che bisogna sempre avere e spero che il Toro domenica metta in campo. Non è rimasto nessuno di quegli anni, almeno dalla parte granata. Semmai, il riscatto va cercato per rimediare alla brutta sconfitta contro il Napoli. Fu sicuramente un errore il nostro atteggiamento, ma anche il loro. Un cattivo esempio, tuttavia la posta in gioco era alta. C’era tensione, in palio avevamo una stagione. Anzi, a conti fatti molto di più. Loro giocarono con una ferocia pazzesca. Anche noi domenica facciamo lo stesso”.

 

Commenti  

 
#6 freddy99 2017-05-21 20:04
Citazione tric:
Vedi Napoli ... e poi muori

AHHAHAHAHHAHHA
 
 
#5 simon 2017-05-19 12:53
Citazione tric:
Vedi Napoli ... e poi muori :-) A me sta storia della vendetta per una partita di 8 anni fa, .... fa cascare le braccia!

Hai ragione. In effetti che continua su questa storia della vendetta sono solo i più violenti e i più esagitati. sperando che pur essendo in pochi non vadano a farsi compatire fino a genova
 
 
#4 tric 2017-05-19 10:55
Vedi Napoli ... e poi muori :-) A me sta storia della vendetta per una partita di 8 anni fa, .... fa cascare le braccia!
 
 
#3 marcello 2017-05-19 10:28
Citazione Maurygranata:
vero Marcello, ma loro giocarono alla morte su ogni pallone quasi fosse una finale ci coppa, non dico non giocare ma l'accanimento e l'impegno fu quasi eccessivo, comunque acqua passata, giochiamo la nostra partita onestamente e con impegno per rimediare alla figuraccia di domenica scorsa, tanto penso il genoa si salverà comunque anche perdesse con noi...


Certamente Maury!
Giocarono "un po' tanto...impegnati"... ma vogliamo vivere di rancori e vendette?

Ognuno, giustamente, abbia il proprio pensiero.

Io apprezzo e preferisco il tuo, più moderato!

Dall'altra, non mi scandalizzerei se Miha facesse degli esperimenti anche.

Giusto pensare alla prossima stagione e "vedere" cose nuove (schema "in prova"? Giocatore in altro ruolo? Gustafsson titolare?)

Che non significa "snobbare" l'avversario o l'impegno, ma portare acqua al proprio mulino.

Oltretutto, schierare la formazione "migliore", con la disposizione canonica, non significa garanzia di riuscita e di buona prestazione (Vedi Napoli...)
 
 
#2 Maurygranata 2017-05-19 09:56
vero Marcello, ma loro giocarono alla morte su ogni pallone quasi fosse una finale ci coppa, non dico non giocare ma l'accanimento e l'impegno fu quasi eccessivo, comunque acqua passata, giochiamo la nostra partita onestamente e con impegno per rimediare alla figuraccia di domenica scorsa, tanto penso il genoa si salverà comunque anche perdesse con noi...
 
 
#1 marcello 2017-05-19 09:42
Noi giocammo al massimo, almeno ci provammo. Loro pure, con l’atteggiamento giusto. Quello che bisogna sempre avere e spero che il Toro domenica metta in campo

Esatto! Invece di cercare chissà quali vendette, giusto andare là per fare la partita. Come giusto che sia.
Per sportività e per non contribuire ad alterare o di "manomettere" la regolarità del campionato.

2 Considerazioni:

1) Se perdiamo, se prendiamo 1 o 2 goal, nessuno si scandalizzerà; nessuno griderà allo scandalo o all'inciucio: Sono quasi 20 partite che incassiamo almeno un goal

2) Giochiamo con la maglia del Toro; non dovrebbe nemmeno servire uno stimolo particolare... un incentivo economico... MAI!

PS Il Toro non retrocesse per la sconfitta di Genova; il Toro retrocesse perchè IN UN INTERO CAMPIONATO si fece meno punti del consentito.
Non cerchiamo di cambiare la storia... dando colpe ad altri (Genoa?) che invece furono tutte nostre!
 
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB