212 visitatori online
Troppi gol subiti, così non va
 E-mail

Contro il Napoli si è raggiunto l'apice della vergogna, un atteggiamento inspiegabile, assurdo e censurabile non certo proprio di chi vuol farsi considerare un professionista. Dieci gol subiti in due partite sono davvero troppi, praticamente meno di un terzo delle reti prese dalla Juventus in tutto il campionato (con trentasei giornate disputate).

A parte il modo con cui si è affrontata la gara, in ottica prossima stagione, occorrerebbe analizzare meglio il motivo per cui la difesa del Torino occupi, a questo punto, la quartultima posizione, con sei reti subite in più del Crotone e facendo ripetutamente acqua da tutte le parti. Qualcosa non va, ed i motivi sono due, strettamente legati fra loro: Mihajlovic predilige un calcio molto offensivo, con pressing asfissiante e baricentro alto, questo comporta un forte rischio di subire ripartenze che contro squadre di velocisti (un Napoli qualsiasi, per esempio), può portare a subire molti gol. Si tratta della filosofia calcistica del serbo, su cui non si discute, ma che con questo Toro, ormai è chiaro, non può permettersi di adottare.

Per giocare in questo modo, occorre un reparto difensivo di prim'ordine, di cui i granata, attualmente, non dispongono, con Carlao che aveva probabilmente illuso di potersi rendere utile e Rossettini trovatosi titolare inaspettatamente dopo, parole di Petrachi, essere stato preso come alternativa di Maksimovic. Che fare allora? E' piuttosto palese come questo Toro, con il centrocampo a due e senza un elemento abile all'interdizione del gioco avversario la mediana risulti vulnerabile (Acquah è l'unico disponibile in rosa), ed a volte non basta neppure. Un anno è servito a capire che così non si può andare avanti, per quello nuovo si trovi una soluzione adeguata rinforzando si la retroguardia, ma anche tappando bene le falle nel reparto forse più importante, il centrocampo.

 

Commenti  

 
#7 freddy99 2017-05-16 20:13
Citazione arcobaleno:
Ajeti, Carlao, Rossettini, Castan, Molinaro, De Silvestri. Serve altro?

Ho sbagliato a loggarmi.
 
 
#6 marcello 2017-05-16 19:58
Per me gli arrivi di Lyanco Bonifazi e Milinkovich vanno nella giusta direzione.
Da quando c'è Petrachi questa è stata la linea è io l'ho sempre sposata.
Ventura l'aveva altrettanto auspicata dicendosi ''felice'' di lavorare con i giovani per formarli.
Prima da ''tutte le parti del mondo''.. poi chiese ragazzi già conoscitori del calcio italiano. Ma sempre giovani.
E guarda caso sono oggi l'ossatura della squadra. La parte MIGLIORE della rosa odierna. Baselli Zappa e Belotti rappresentano i ' migliori'' dell'anno.
Gli uomini con più mercato...

Fa riflettere la cosa...

Viceversa...in discussione a vario titolo...chi più chi meno...ci sono finiti i cosiddetti acquisti maturi e o di qualità.

Anche questo fa riflettere....
 
 
#5 My toro 2017-05-16 19:15
La questione è che l'allenatore del TORO deve e ripeto deve adattarsi a ciò che c'è non siamo una delle società che può scegliere sempre cosa comprare si adatta Allegri alla Juventus Mjailovich no? E poi pecisiamo una cosa una volta per tutte lo ha dichiarato anche Petrachi a Sportitalia la difesa doveva essere impregnata su Nikola Maksimovich e ci aveva parlato lui in serbo come raccontato dal ds e aveva avuto ampie rassicurazioni sulla sua permanenza forse abbiamo sbagliato a non prendere Simunovic ma a gennaio chi potevamo prendere? E a che prezzo? Abbiamo già preso uno dei tre quattro difensori U21 più forti seguito da mezza Europa e pagato 7 +2 di bonus non bruscolini abbiamo di nostra proprietà Bonifazi che già ha fatto stage da Ventura non è sempre colpa di Cairo. Guardiamo l'insieme della squadra è quello che manca è il manico che manca non solo gli uomini
 
 
#4 tric 2017-05-16 19:07
Citazione marcello:
"Mihajlovic predilige un calcio molto offensivo, con pressing asfissiante e baricentro alto, questo comporta un forte rischio di subire ripartenze che contro squadre di velocisti può portare a subire molti gol. Si tratta della filosofia calcistica del serbo, su cui non si discute, ma che con questo Toro, ormai è chiaro, non può permettersi di adottare."

Su questo periodo ci sarebbe da scrivere 1 tema ...di commenti!

Mi auto-limiterò:

La frase: "su cui non si discute" mi "irrita" un po', lo ammetto. Il Toro non è di Miha, è di...tutti i tifosi. Quindi "una briciolina" la considero mia. E Per il bene che gli voglio, vorrei fosse affidato in buone mani.
E al momento, restano i miei FORTISSIMI dubbi sulle sue capacità di disegnare sul campo una SQUADRA EQUILIBRATA.

Calcio offensivo? Espressione a mio avviso abusata. Il calcio può essere bello... o brutto.
Catenaccio? Contropiede? Pressing alto, basso, sopra sotto?
O una squadra gioca bene o non gioca bene.

Ventura, con lo stesso schema, ci ha fatti divertire e GODERE ma anche addormentare e imprecare...

La Juve con il Barça era una sorta di "catenaccio e ripartenze fulmineee", ma (ODIO DIRLO...) giocava meravigliosamen te.

E Q U I L I B R I O!

"Fortissimi dubbi" è un eufemismo. Credo anche che lo spogliatoio non lo sopporti, e sarebbe logico.
 
 
#3 marcello 2017-05-16 14:13
"Mihajlovic predilige un calcio molto offensivo, con pressing asfissiante e baricentro alto, questo comporta un forte rischio di subire ripartenze che contro squadre di velocisti può portare a subire molti gol. Si tratta della filosofia calcistica del serbo, su cui non si discute, ma che con questo Toro, ormai è chiaro, non può permettersi di adottare."

Su questo periodo ci sarebbe da scrivere 1 tema ...di commenti!

Mi auto-limiterò:

La frase: "su cui non si discute" mi "irrita" un po', lo ammetto. Il Toro non è di Miha, è di...tutti i tifosi. Quindi "una briciolina" la considero mia. E Per il bene che gli voglio, vorrei fosse affidato in buone mani.
E al momento, restano i miei FORTISSIMI dubbi sulle sue capacità di disegnare sul campo una SQUADRA EQUILIBRATA.

Calcio offensivo? Espressione a mio avviso abusata. Il calcio può essere bello... o brutto.
Catenaccio? Contropiede? Pressing alto, basso, sopra sotto?
O una squadra gioca bene o non gioca bene.

Ventura, con lo stesso schema, ci ha fatti divertire e GODERE ma anche addormentare e imprecare...

La Juve con il Barça era una sorta di "catenaccio e ripartenze fulmineee", ma (ODIO DIRLO...) giocava meravigliosamen te.

E Q U I L I B R I O!
 
 
#2 cicciograziani 2017-05-16 12:22
anche con il centrocampo a tre era vulnerabile! Ma di cosa parliamo? sono i movimenti di tutta la squadra che sono sbagliati. Lo hanno scritto in tanti. Appena gli avevrsari attaccano in velocita ci prendono sempre scoperti .Lo hanno capito anche le pietre. tutti tranne i 7 8 10 cento colleboratori che Miha ha voluto nel suio staff.
Vogliamo completare l'opera? via tutti i mastini o quanto meno intercettatori di palloni alla Gazzi vives . ventura era troppo tattico? ma una via di mezzo no?
 
 
#1 arcobaleno 2017-05-16 11:15
Ajeti, Carlao, Rossettini, Castan, Molinaro, De Silvestri. Serve altro?
 
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB