108 visitatori online
Banner

Provare a battere il Toro e poi attendere buone notizie dalla sfida della Roma con la Juventus. Questo il programma domenicale del Napoli, anche se Maurizio Sarri sa che non sarà facile: “Il Toro è una squadra forte, sia per noi che per la Roma sarà una sfida complicata anche se a questo punto della stagione era più giusto giocare in contemporanea. E a maggio bisognerebbe giocare tutti in notturna per offrire uno spettacolo migliore. Invece scendendo in campo alle 15, se fa bello, si percepiscono quasi 40 gradi”.

Il pericolo pubblico nei granata rimane Belotti: “La marcatura dipenderà dai suoi movimenti, lo prenderanno un po' Koulibaly e un po' Albiol. Belotti è un giocatore straordinario ad attaccare la profondità, bisognerà lavorare di reparto. Loro hanno creato problemi a tutti, ma giocando in quel modo concedono qualcosa”. Poi smentisce le voci di un suo possibile addio: “Dopo le stagioni ad Empoli tutti parlavano bene di me, ma solo De Laurentiis ha avuto il coraggio di prendermi, gli devo molto. Io però con il calcio non m sono arricchito – dice scherzando -e con il prossimo contratto voglio farlo All'estero se vincessi lo scudetto? Troppi se in questa domanda, sarebbe molto più bello provare un'altra avventura dopo aver vinto in Italia”. Poi torna sulla formazione: “Il Toro ha ripartenze micidiali ed è chiaro che possa optare per un centrocampo più d'interdizione, senza snaturare però il nostro palleggio”.

 
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB