136 visitatori online
Banner

Non è più il caso di proseguire questa rubrica nell'analisi della porta, contando i punti che per colpa soprattutto di un portiere inadeguato (oltre che di altre problematiche) sono stati gettati via in un campionato disastroso sotto ogni punto di vista. Un paio di parate, di cui una bellissima contro la Roma nel primo tempo, ed ecco che di colpo spariscono dalla mente tutte le topiche assurde di Padelli in maglia granata.

E' proprio vero, ci si è talmente abituati alla sua mediocrità (da secondo, intendiamoci) tanto da esultare quando il nostro numero uno compie una vera parata dopo dieci o dodici partite. Non c'è che dire, un vero toccasana! La realtà, purtroppo, è ben diversa: contro la Roma subisce la rete del pareggio su un colpo di testa non potente di Manolas, su cui mostra la solita, assente, reattività, fondamentale per gli interpreti di questo ruolo. Ieri si è ripetuto, in modo peggiore, con il Sassuolo, perché il colpo di testa di Peluso, anch'esso non potente, gli passa in mezzo alle mani. Imbarazzante? E' dire poco. Un portiere nel vero senso della parola quel pallone lo avrebbe quantomeno respinto (chi conosce il ruolo, sa bene quali sono gli allenamenti atti a impedire certe situazioni), evitando tutti i giudizi negativi su Glik e compagni che hanno permesso all'ex bianconero di colpire di testa (capita anche agli altri, a volte, di riuscirci). Non fosse passato un pallone non così difficile da agguantare, si sarebbe probabilmente parlato di tutt'altra partita, con buona pace di chi adesso è, a ragione, infervorato. Se Padelli crede davvero di poter raggiungere l'Europeo francese, sarebbe meglio che Ventura lo rileghi nuovamente in panchina, con la scusante di problemi fisici, l'unico modo per non seguitare ad esporlo a certe figure barbine (che non danneggiano solo lui, ma, cosa più grave, il Toro in generale). Dal prossimo anno, però, si cambi e la si smetta di prendere in giro in tifosi nel processo di difesa di chi sul campo, al Toro, ha causato praticamente solo danni.

 

Commenti  

 
#5 marcello 2016-04-26 10:19
Le soluzioni che date sul "perché" o faccia giocare (...tipo: "per dimostrare che può fare quello che vuole"...) non mi convincono.
Per me resta un mistero. Irrisolto.
Il perché giochi intendo, non le qualità del ragazzo che, semplicemente, non ci sono
 
 
#4 alzozero 2016-04-25 22:58
Condivido il pensiero di Max. Padelli è senza dubbio inadeguato (e gli sto facendo un complimento ...), ma la colpa sta tutta in chi assurdamente continua a schierarlo in campo domenica dopo domenica, solo per dimostrarci arrogantemente che può fare quello che vuole (e purtroppo al momento e finora i fatti gli danno ragione). Cosa potrebbe fare Padelli? Rifiutarsi di andare in campo? Ventura, quando finalmente non ti vedrò più su quella gloriosa panchina che indegnamente e boriosamente continui a scaldare, sarà sempre troppo tardi.
 
 
#3 curvamaratona 2016-04-25 10:11
Non è necessario fischiarlo, amici miei, basterebbe il buon senso di non farlo giocare e smetterla di rinnovargli il contratto. Io non credo che in estate lo volesse qualcuno, tant'é che il Toro ha provato senza riuscirci a prendere Sirigu (la trattativa l'ha confermata direttamente il portiere del PSG, in un'intervista), altrimenti lo avrebbero dato via senza mezze misure. La colpa è di Ventura, che poi non si capacita il perché si prendano tanti gol dai calci piazzati, quando è chiaro che se entrano anche palloni così, la colpa non può non essere del portiere. Ha ragione chi scrive l'articolo, non si può non concedere angoli, basterebbe avere un portiere vero. Il prossimo anno c'è Gomis (per una questione di rosa, oltretutto), con Castellazzi come terzo. Io spero che Padelli sia svincolato, che la società non decida all'ultimo di rinnovargli il contratto, perché forse Padelli non ha capito che qua non può più vederlo nessuno, ieri allo stadio ne ho sentite di tutti i colori su di lui, si arriva anche all'eccesso, ma è la prova che l'esasperazione è a mille, la gente non si capacità di tanta inadeguatezza.
 
 
#2 max66 2016-04-25 10:01
Citazione Fernando:
Continuo a non capire perché questo non venga fischiato a dovere e perché non gli si dedichi uno striscione contro. L'unico modo per toglierlo dalla circolazione, come è stato per Quagliarella.

Perchè il tifoso granata non c'è più....
Se amcora ci fosse lo stesso trattamento lo riceverebbe ventura che continua a schierarlo. Quest'ultimo punto viene troppo spesso tralasciato. Quando le cose vanno bene il Presuntuoso viene santificato, quando vanno male la squadra è inadeguata. Diemntichiamo troppo spesso che è lui a scegliere gli interpreti domenica dopo domenica dopo aver avallato l'ultima campagna acquisti. Con un allenatore il Brocco sarebbe costantemente in panchina (e su questo c'è la controprova in quanto ha passato una carriera intera da riserva), con un allenatore anche Glick oggi sarebbe in panchina. Qui sono entrambi intoccabili.
Quyi il Presuntuoso parla già del prossimo campionato certo di poter restare perchè c'è un vuoto impressionante nel tifo. A Bari fu cacciato dai tifosi, ovunque è stato cacciato in un modo o nell'altro. In qualunque piazza, dove il tifo ha ancora un peso, sarebbe a casa da più di due mesi.
 
 
#1 Fernando 2016-04-25 09:49
Continuo a non capire perché questo non venga fischiato a dovere e perché non gli si dedichi uno striscione contro. L'unico modo per toglierlo dalla circolazione, come è stato per Quagliarella.
 
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB