322 visitatori e 4 utenti online

Nell’ambito dell’iniziativa “Caffè Letterari”, promossa dal Comune di Viù e della locale Pro Loco, domani, alle ore 21,00, presso il Centro Polifunzionale di piazza Cibrario 2, a Viù, il cappellano del Torino Calcio don Aldo Rabino ed il giornalista Beppe Gandolfo presenteranno il loro ultimo libro “Il Toro che vorrei” (Edizioni Priuli e Verlucca).

La nuova fatica del Fondatore dell’O.A.S.I. (Ora Amici Sempre Insieme) e del popolare Giornalista di Mediaset segue quella del 2013, “Il mio Toro, la mia missione”, che è stato Premio Selezione “Bancarella” in quell’anno.

Ne “Il Toro che vorrei”, attraverso aneddoti, racconti e confidenze, i due autori ripercorrono le vicende di tanti giocatori, allenatori e presidenti, oltre che di stelle e “meteore”, del Torino, provando poi a proiettarsi nel futuro prossimo.

Don Aldo Rabino, classe 1939, Sacerdote salesiano, da oltre quarant’anni porta il vangelo sui campi di calcio: dal 1971, infatti, è il padre spirituale del Torino FC ed è lui che ogni anno, il 4 maggio, presiede nella Basilica di Superga la Messa in ricordo degli “Invincibili” del Grande Torino.

Beppe Gandolfo, Torinese del ’59, è un popolare volto della TV: ha iniziato la propria carriera a La Voce del Popolo, per poi passare in televisione a GRP e poi a Telsubalpina, prima di giungere all’Ansa ed infine a Mediaset. Ogni anno pubblica “Un anno in Piemonte”, che riassume 365 giorni di eventi accaduti nella nostra Regione.

Se il volume «Il mio Toro, la mia missione» era uno sguardo rivolto al passato, ai 40 anni di presenza come padre spirituale di don Aldo, questo «Il Toro che vorrei» è invece rivolto al futuro. I due autori, attraverso un viaggio fra i tanti protagonisti della storia granata – con ricordi personali, aneddoti, curiosità – disegnano il Toro del futuro, dei sogni e dei desideri. I portieri, i difensori, il centrocampo, gli attaccanti, i tecnici, i presidenti, i dirigenti, i tifosi... un viaggio a 360 gradi nell’universo granata per arrivare a tracciare l’identikit della formazione migliore, con l’allenatore più adatto, il presidente e la società più indicati per questa squadra. Non solo sogni. È sufficiente una ricognizione su quel che il Toro è stato per immaginare il Toro che sarà, o meglio che dovrà essere.

 
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB