233 visitatori e 3 utenti online
Banner
Under 17 - Poker ai blucerchiati
Stampa E-mail

Serviva come il pane una vittoria e questa è arrivata, schiacciante, nei confronti della Sampdoria, che a Grugliasco capitola 4-1 e permette al Torino di raggiungere al primo posto il Genoa, oggi fermato in casa dall'Empoli, che viene nuovamente scavalcato. La qualificazione rimane apertissima a sette squadre, rinchiuse nel giro di sei punti, compresa la Pro Vercelli. In serata Spezia impegnato in casa della Fiorentina

 

Sconfitta sfortunata per il Torino di Andrea Menghini, che si allontana ulteriormente dalla zona play off perdendo con quella che è diventata oggi la capolista del girone, la Sampdoria. Vantaggio di Cocola che chiude il primo tempo, poi nella ripresa la Samp ne segna tre prima del gol di Cua che nel finale la riapre ma non basta, sessanta secondi dopo arriva la rete blucerchiata che chiude il discorso.

 

Vincono tutte le avversarie in campo oggi che in classifica precedono il Torino, anche se sul successo del Milan c'è l'ombra di due scelte arbitrali ai limiti del ridicolo, in particolar modo il rigore negato ai neroverdi (che ne avevano fallito uno sullo 0-0). Sempre dal dischetto la Lazio batte l'Udinese, mentre si spengono le speranze di Pescara e Crotone battuti da Cagliari e Chievo. Pari per Genoa (esordio di Mandorlini, rete in pieno recupero), Sampdoria, Palermo e Bologna.

 

Sono ventitré i calciatori convocati dal tecnico del Torino Sinisa Mihajlovic per la sfida di domani sera, in posticipo, al Franchi contro la Fiorentina. C'è Reinaudo tra i pali in panchina al posto di Cucchietti, impegnato nel derby Primavera contro la Juventus. Ce la fa Rossettini, mancano, come atteso, Castan e Carlao, in mediana out Obi.

 

Paulo Sousa non si dimette e non ha nemmeno paura della contestazione che si è già manifestata questa mattina ai ‘campini’ di allenamento della Fiorentina: “Dimissioni? Io penso ad allenare, non penserei mai a dimettermi specialmente nei momenti di difficoltà. Non mi allontano nel momento difficile. Mai”.

 

Con Benassi, in conferenza stampa, c'è ancora Emiliano Moretti, ex dell'incontro. "Considero Firenze la mia città, sono nato li come calciatore e dopo che mi sarà ritirato tornerò li a vivere insieme alla tua famiglia perché è casa mia". La Fiorentina lo ha lanciato nel calcio che conta: "Vero, infatti gliene sono grato e lo sarò sempre. Quello del calciatore è il lavoro più bello del mondo".

 

Insieme al tecnico Sinisa Mihajlovic, ha parlato in conferenza stampa anche il capitano del Torino Marco Benassi, a cui viene rivolta la domanda su chi, tra Valdifiori e Lukic, sia più adatto domani: "Sono giocatori differenti, con caratteristiche proprie, il primo sa verticalizzare molto bene, il secondo fa altro e preferisce il gioco di palla ravvicinato, ma a noi non cambia nell'economia del gioco".

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB